La Tinca, un pesce d'acqua dolce

Caratteristiche della Tinca, pesce assai diffuso nei laghi e nei fiumi

La Tinca può raggiungere i 3 - 4 chili di peso quando l'esemplare supera la suo lunghezza media che può variare dai 20 ai 50 centimetri.

Il suo manto differisfe da quello di tutti gli altri ciprinidi, in quanto rivestito da squame piccole e spalmate di muco vischioso.

La testa è grande il corpo ovale con la pinna dorsale più alta che larga alla base, la coda è troncata.

I suoi 4 o 5 denti faringei, per ogni lato, sono claviformi e disposti su un'unica fila.

Il suo ventre è chiaro e diventa più bruno nerastro nelle parti superiori.

Con i suoi movimenti lenti si muove nelle paludi, negli stagni dove trova nutrimento nei piccoli organismi che popolano il fondo fangoso.

Possiede due piccoli bargigli ai lati della bocca. 

In estate depone parecchie centinaia di migliaia di uova che vengono agglutinate alle piante sommerse.

Un robusto sperone sul secondo raggio delle pinne ventrali differienzia i maschi dalle femmine.